I casino online e il gioco compulsivo

Il gioco compulsivo è una vera e propria patologia, riconosciuta come tale dal Servizio Sanitario Nazionale, che colpisce coloro che non possono smettere di giocare. E' una sorta di dipendenza psicologica dal gioco d'azzardo, probabilmente scatenata dalle endorfine che il corpo rilascia proprio per le grandi emozioni che si riesce a vivere quando si gioca. Chi è colpito da questa patologia non può proprio smettere di giocare al casino online (anche se il discorso potrebbe essere ripetuto allo stesso modo per lotto, lotterie istantanee, slot machine da bar, gratta e vinci, ecc...). Le conseguenze sono disastrose: il soggetto spende quote crescenti del proprio reddito per giocare, sottrae denaro al sostentamento della sua famiglia e arriva a indebitarsi con gli strozzini. Moltissime vite sono state distrutte, negli ultimi anni, da questa pericolosa sindrome. Probabilmente coloro che cadono vittima del gioco compulsivo o dipendenza da gioco d'azzardo ne sono in qualche modo predisposti, per problemi psicologici ad esempio. Il fatto è che si tratta di una vera e propria patologia e deve essere trattata come tale: con le giuste cure e il giusto sostegno.

Casino AAMS e gioco compulsivo
Il fatto che i casino online AAMS siano legali, autorizzati e sicuri non deve far abbassare di certo la guardia: anche i casino AAMS possono essere causa di dipendenza. Il problema infatti non sta nel casino o in chi organizza il gioco: sta nella testa delle persona. E' evidente che dall'AAMS ci si aspetterebbe una politica più forte contro il gioco compulsivo visto che è un organo dello Stato e proprio lo Stato, tramite il servizio sanitario nazionale, si è impegnato a curare questa patologia. Tuttavia siamo in Italia e non sempre le scelte sono razionali. E' vero che lo Stato è intervenuto, tramite il famigerato e demenziale decreto Balduzzi, per regolare alcuni eccessi. Ma appunto lo ha fatto in modo demenziale, senza combattere davvero il problema e con argomenti poco convincenti. Di fatto si può dire che il decreto Balduzzi, emesso dall'allora ministro della Salute, non aveva l'obiettivo di tutelare i giocatori malati di gioco d'azzardo quanto di incrementare i lauti incassi dell'AAMS. In qualche modo la situazione paradossale è questa: lo Stato incassa soldi tramite l'AAMS (ovviamente deve pagare stipendi e prebende ai dipendenti AAMS, peccato che nessuna trasmissione come Report o le Iene vada a investigare che succede da quelle parti) e allo stesso tempo deve pagare gli psicologi che curano i giocatori malati di gioco compulsivo: una situazione davvero paradossale.

Che cosa fare per il gicoo compulsivo
Se senti di dipendere dal gioco del casino online, fermati subito e fatti aiutare. Vai da uno psicologo pubblico o ancora meglio privato (gli psicologi delle ASL sono stati ritratti in maniera spietata ma veritiera da Paolo Villaggio in uno dei suoi film) e impegnati nella cura. Non minimizzare mai il tuo problema: ricordati che ci sono persone che hanno perso non solo il patrimonio, ma anche il rispetto della famiglia a causa dei casino online AAMS. E soprattutto cerca di prendere in tempo il problema, prima di giocarti la casa, insomma, perché poi tornare indietro è troppo tardi.

Casino del mese

  • Bonus 888.it
    Un casino online sicuro, affidabile, legale. Da provare.